Momento di incontro e confronto tra professionisti dell’educazione scolastica

scuola

Il Dipartimento di Scienze Religiose dell’Istituto di Istruzione Superiore Statale “Oriani-Mazzini” di Milano, organizza un’Adunanza Unica di Formazione (Auf), dalle 8.30 alle 13.30 di giovedì 10 aprile, presso la sede centrale dell’Istituto in via Zante 34.
AUF è un momento di incontro tra professionisti dell’educazione scolastica, con lo scopo di realizzare una scuola «che aiuta i giovani all’esercizio della cittadinanza attiva e responsabile, all’esperienza del metodo democratico, al rispetto della legalità, al valore della gratuità e del dono nelle relazioni personali, all’importanza del bene comune».
Dopo il saluto di benvenuto del prof. Luca Azzollini e una presentazione dell’iniziativa da parte del prof. Sandro Sanna, rispettivamente dirigente scolastico e coordinatore del Dipartimento di Scienze Religiose dell’Oriani-Mazzini, l’agenda di AUF – Adunanza Unica di Formazione – prevede quattro relazioni e una tavola rotonda finale con tutti i relatori.

«Prendersi cura (dell)a Scuola» è la problematica affrontata dal prof. Giorgio Prada, pedagogista, docente a contratto alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Milano Bicocca.
Il prof. Alberto Campoleoni, giornalista, esperto di temi educativi e religiosi, autore di testi scolastici per l’insegnamento di “Religione cattolica”, presenterà una riflessione su «L’IRC frutto del concilio Vaticano II».
Il prof. Andrea Piscitelli, docente, esperto di comunicazione multimediale, autore musicale e cinematografico, esaminerà gli elementi e le strategie de «La testa per una Scuola senza testo».
«I nuovi “risultati attesi”nella e dalla Scuola» saranno illustrati dal prof. Sandro Sanna.
«AUF – Adunanza Unica di Formazione – spiega il DS Azzollini – nasce come un’attività di (auto)formazione orientata alla creativa comprensione operativa della realtà lavorativa dei docenti, di quelli della scuola secondaria in particolare. E, in questo modo, contribuisce a prendersi attiva cura della Scuola quale concreta realtà storico-culturale, che occorre guardare quale bene di tutti e di ciascuno».

La partecipazione è gratuita ma, per motivi logistici, è necessario iscriversi inviando una mail all’indirizzo:
religio@tiscali.it e stampare la conferma di avvenuta registrazione.

Ti potrebbero interessare anche: