Anche quest’anno si propone ai preti che cambiano destinazione dall’11° anno di Messa in poi di vivere un tempo di ricarica nella fede, di fraternità e di riposo. Iscrizioni entro il 12 agosto

Seveso

Vuole essere un’occasione per raccogliere la grazia di Dio ricevuta, per verificare il cammino percorso e per guardare avanti con rinnovato spirito.

L’esperienza che la Diocesi propone è costituita da tre attenzioni da avere nel tempo del passaggio e
da una proposta spirituale e formativa mediante un tempo residenziale dal 26 agosto al 7 settembre
2018, presso il Centro Pastorale Ambrosiano di Seveso.

Il costo per l’intero periodo è di € 450,00. Iscrizioni entro il 12 agosto.


ALCUNE ATTENZIONI NEL TEMPO DEL CAMBIO DI DESTINAZIONE

Tempo di riposo.
Il “tempo in disparte” oltre al momento di Esercizi Spirituali e al tempo di formazione prevede un
tempo di riposo di 15 giorni. In un tempo di cambio si è consapevoli che tale spazio non sia facile da
trovare, per questo si richiede ai decani di aiutare le realtà pastorali che vivono il cambio di un prete
con le misure necessarie perché chi vive il cambio di destinazione possa essere reso libero dagli
impegni pastorali.

Per i parroci: l’incontro tra il predecessore e il successore con il VEZ.

Viene richiesto che il parroco che lascia e quello che prende il suo posto abbiano un incontro di
passaggio di consegne con la presenza del VEZ.

La comunità che accoglie un prete prepara una presentazione.
La comunità che accoglie il prete è chiamata, nella figura del Consiglio Pastorale, ad accogliere il prete
con un momento di presentazione. Dove ci fossero presbiteri possono loro incaricarsi perché questo
momento sia significativo, dove non ci fossero altri presbiteri se ne incarica il decano o un presbitero
da lui inviato.

 

Ti potrebbero interessare anche: