Secondo incontro di approfondimento attorno alla mostra "Design behind Design". Andrea Dall'ASta SJ affronta il tema della Croce dalle origini a oggi, fra arte, teologia e filosofia.

Evangeliario

Si tiene giovedì 16 giugno, alle ore 18, il secondo dei tre incontri di approfondimento sui temi trattati dalla mostra Design behind Design in corso al Museo Diocesano a Milano fino all’11 settembre 2016.

Andrea Dall’Asta S.J., direttore della Galleria San Fedele dei gesuiti di Milano, parla della «Croce nell’arte tra presente e passato. Un simbolo, un’identità». In che modo l’evento della Croce si presenta oggi a noi, dopo le tante interpretazioni che ci sono state consegnate dall’arte e dalla teologia nei secoli? Quale volto di Dio si rivela nel Crocifisso? In che modo, quell’evento tragico è stato rappresentato?

Dall’Asta, partendo dall’esame di alcune immagini tratte dalla storia dell’arte occidentale, dalle origini fino alle ultime interpretazioni del XX secolo, affronta il soggetto in maniera interdisciplinare, in una stretta unità tra arte, cinema, filosofia, antropologia e teologia, con una particolare attenzione al tema della bellezza.

Venerdì 24 giugno, invece, sempre alle ore 18 e sempre presso il Museo Diocesano, si terrà il terzo incontro: mons. Domenico Sguaitamatti, collaboratore dell’Ufficio dei Beni Culturali della Diocesi di Milano, terrà una conferenza dal titolo: «L’arte contemporanea annuncia il mistero. Il “caso” dell’Evangeliario ambrosiano del 2001».

Le conferenze si terranno nella Sala dell’Arciconfraternita del Museo Diocesano a Milano (corso di Porta Ticinese, 95). La mostra Design behind Design in queste occasioni sarà visitabile sino alle ore 21. Accesso consentito con biglietto XXI Triennale o biglietto ridotto Museo Diocesano: 5 euro. Per l’occasione, il catalogo sarà acquistabile a un prezzo speciale di 13 euro (costo di copertina 18 euro).

Per maggiori informazioni: tel. 0289420019, info.biglietteria@museodiocesano.it

Ti potrebbero interessare anche: