Redazione

Cantano la lode a Dio, gli angeli di Betlemme. E con la loro melodia annunciano la venuta di Cristo agli uomini di buona volontà. Ma questi cinque angeli dipinti da Piero della Francesca sembrano soprattutto intonare una dolcissima ninnananna per il Bambino Gesù, a fior di labbra, con gli occhi socchiusi, inteneriti anch’essi davanti a quel Divino neonato, che alza le braccine a cercare la Madre, ad abbracciare il mondo intero. Dicono gli studiosi che questa fu una delle ultime opere di Piero, ormai quasi cieco. E che la volle sempre con sè, perché addolcisse la sua vecchiaia. (l.f.)

Ti potrebbero interessare anche: