In occasione dell'uscita del volume (già alla terza ristampa) e a sei mesi dal lancio del Fondo Famiglia-Lavoro, alla Fondazione Cariplo ne discutono Gianni Riotta, Giuseppe Guzzetti, Aldo Bonomi, monsignor Carlo Maria Redaelli, monsignor Luigi Testore e una studentessa

Mauro COLOMBO
Redazione

“Non c’è futuro senza solidarietà” è il tema del convegno in programma martedì 30 giugno, alle 17.30, presso il Centro Congressi della Fondazione Cariplo (via Romagnosi 8, Milano). Un’occasione per riflettere sul valore della solidarietà in una stagione segnata dalla crisi economica, riflessione che a Milano – città ricca di risorse a volte nascoste o dimenticate – è quanto mai urgente. «Io vedo una Milano generosa nell’aiutare, ma talora diffidente ad aprirsi e a intrecciare legami di conoscenza e arricchimento reciproco, specie se l’altro è portatore di qualche diversità – affermava il cardinale Dionigi Tettamanzi nell’intervista rilasciata a Gian Giacomo Schiavi e pubblicata sul Corriere della sera il 20 maggio scorso (pagina 9) -. Vedo anche una città piena di energia, di creatività, di risorse, con la fatica però a fare sistema, a dare piena espressione alle proprie potenzialità attraverso progetti concreti e condivisi di grande respiro e di corale coinvolgimento».
E Non c’è futuro senza solidarietà è anche il titolo del libro dell’Arcivescovo (Edizioni San Paolo) che a pochi giorni dalla sua uscita in libreria ha già raggiunto la terza ristampa. L’incontro del 30 giugno avviene proprio in occasione dell’uscita del volume, a sei mesi dall’avvio del Fondo Famiglia-Lavoro, lanciato dal Cardinale nella notte di Natale 2008: alla data odierna il Fondo ha già raccolto più di 4,5 milioni di euro e sta sostenendo un migliaio di famiglie.
Su questi temi il 30 giugno si confronteranno il direttore del Sole 24 Ore Gianni Riotta, il presidente di Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti, il direttore di Aaster Aldo Bonomi, il vicario generale della Diocesi di Milano monsignor Carlo Maria Redaelli, il presidente del Fondo Famiglia-Lavoro monsignor Luigi Testore e la studentessa Valentina Rotondi. Alcuni brani eseguiti da “Identità Plurali”, gruppo di strumentisti della Casa della Carità, accompagneranno l’incontro.
L’ingresso è libero.

Info: Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Milano (tel. 02.8556240 – comunicazione@diocesi.milano.it) “Non c’è futuro senza solidarietà” è il tema del convegno in programma martedì 30 giugno, alle 17.30, presso il Centro Congressi della Fondazione Cariplo (via Romagnosi 8, Milano). Un’occasione per riflettere sul valore della solidarietà in una stagione segnata dalla crisi economica, riflessione che a Milano – città ricca di risorse a volte nascoste o dimenticate – è quanto mai urgente. «Io vedo una Milano generosa nell’aiutare, ma talora diffidente ad aprirsi e a intrecciare legami di conoscenza e arricchimento reciproco, specie se l’altro è portatore di qualche diversità – affermava il cardinale Dionigi Tettamanzi nell’intervista rilasciata a Gian Giacomo Schiavi e pubblicata sul Corriere della sera il 20 maggio scorso (pagina 9) -. Vedo anche una città piena di energia, di creatività, di risorse, con la fatica però a fare sistema, a dare piena espressione alle proprie potenzialità attraverso progetti concreti e condivisi di grande respiro e di corale coinvolgimento».E Non c’è futuro senza solidarietà è anche il titolo del libro dell’Arcivescovo (Edizioni San Paolo) che a pochi giorni dalla sua uscita in libreria ha già raggiunto la terza ristampa. L’incontro del 30 giugno avviene proprio in occasione dell’uscita del volume, a sei mesi dall’avvio del Fondo Famiglia-Lavoro, lanciato dal Cardinale nella notte di Natale 2008: alla data odierna il Fondo ha già raccolto più di 4,5 milioni di euro e sta sostenendo un migliaio di famiglie.Su questi temi il 30 giugno si confronteranno il direttore del Sole 24 Ore Gianni Riotta, il presidente di Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti, il direttore di Aaster Aldo Bonomi, il vicario generale della Diocesi di Milano monsignor Carlo Maria Redaelli, il presidente del Fondo Famiglia-Lavoro monsignor Luigi Testore e la studentessa Valentina Rotondi. Alcuni brani eseguiti da “Identità Plurali”, gruppo di strumentisti della Casa della Carità, accompagneranno l’incontro.L’ingresso è libero. Info: Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Milano (tel. 02.8556240 – comunicazione@diocesi.milano.it)

Ti potrebbero interessare anche: