Per la beatificazione di Paolo VI il cardinale Scola guida il pellegrinaggio da Milano (18-20 ottobre). Per accedere a piazza San Pietro occorre munirsi di biglietto da richiedere entro il 14 settembre. Ecco le indicazioni

Domenica 19 ottobre, in piazza San Pietro, sarà beatificato Paolo VI, Giovanni Battista Montini (nato a Concesio il 26 settembre 1897 e morto a Castelgandolfo il 6 agosto 1978), Arcivescovo di Milano dal 1955 al 1963, prima di diventare Papa.

In occasione della beatificazione, il cardinale Angelo Scola, suo successore sulla cattedra di Ambrogio, guiderà un pellegrinaggio diocesano a Roma, aperto a tutti i fedeli, della durata di tre giorni, dal 18 al 20 ottobre. Dopo il viaggio di andata, sabato a Roma ci sarà la possibilità di celebrazioni e incontri. Domenica tutti convergeranno in San Pietro per la liturgia di beatificazione e per l’Angelus. Lunedì mattina sarà celebrata una Santa Messa di ringraziamento prima del rientro a Milano. È previsto anche un programma di un solo giorno, domenica 19: partenza da Milano alle quattro del mattino con un treno charter alta-velocità; partecipazione alla beatificazione; rientro nel pomeriggio. Per informazioni circa il pellegrinaggio organizzato (programma e costi): www.duomoviaggi.it.

Per accedere alla celebrazione in piazza San Pietro ciascun pellegrino dovrà essere munito di un biglietto (gratuito). Per ottenerlo occorre rivolgersi esclusivamente alla Diocesi di provenienza. Per chi si iscrive presso un’Agenzia di viaggio, i grandi Gruppi o le Associazioni, saranno l’Agenzia, il Gruppo o l’Associazione a tenere i contatti con il competente ufficio della Curia comunicando i dati necessari entro il 14 settembre. Chi invece raggiungerà Roma in maniera autonoma, per ottenere il biglietto dovrà inviare una e-mail di richiesta a turismo@diocesi.milano.it entro il 14 settembre (con oggetto: «Biglietti Paolo VI»).

Nel mese di ottobre, con modalità che saranno comunicate, i biglietti potranno essere ritirati, insieme a un foulard di riconoscimento del gruppo milanese, presso il Servizio per la pastorale del turismo e dei pellegrinaggi della Curia (piazza Fontana 2, Milano).

I malati avranno un biglietto specifico. Anche loro dovranno iscriversi entro il 14 settembre con le stesse modalità. In piazza San Pietro saranno collocati in un settore riservato e potranno accedervi con un solo accompagnatore.

Tutti i sacerdoti potranno concelebrare in piazza San Pietro. Avranno un biglietto – da richiedere come tutti i pellegrini – diverso da quello dei fedeli laici, così come anche i diaconi. Oltre al biglietto però dovranno necessariamente esibire a Roma anche il celebret (da richiedere alla Cancelleria arcivescovile, tel. 02.8556314). Dovranno portare il camice e la stola verde.

Diversi sono stati gli ambienti attraversati dalla figura di Montini: è dunque facile immaginare che non mancheranno sollecitazioni e ricordi da parte dei mondi più svariati. «L’arte e la cultura, la devozione popolare, il lavoro, la missione, sono tutte tematiche che possono far parlare di Montini ancora oggi – sottolinea don Massimo Pavanello, responsabile del Servizio diocesano per la Pastorale del turismo e i pellegrinaggi -. E le persone che rappresentano questi ambienti non mancheranno certo di partecipare, secondo le proprie possibilità, alla gioia della Chiesa per la beatificazione di Paolo VI».

Info: www.chiesadimilano.it/turismo

Ti potrebbero interessare anche: