Contributo alla riflessione aperta dal cardinale Scola col Discorso alla città 2013, sarà presentata in Curia e poi allestita al Centro Pastorale Ambrosiano di Seveso dall’1 al 26 maggio

vide_cosa_molto_buona

Martedì 29 aprile, alle 18, presso la Sala Convegni della Curia Arcivescovile di Milano (piazza Fontana 2), sarà presentata la mostra “E vide che era cosa molto buona. Il dono della vita, la vita come dono”, un contributo alla riflessione aperta dall’Arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola, con il Discorso alla città 2013 raccolto nel volume Cosa nutre la vita? Expo 2015.

All’incontro intervengono monsignor Luca Bressan, vicario episcopale per la cultura, la carità, la missione e l’azione sociale dell’Arcidiocesi di Milano; monsignor Patrizio Garascia, vicario episcopale della Zona Pastorale V – Monza; Sandro Chierici, direttore editoriale di Ultreya, curatore della ricerca iconografica; Miro Fiordi, direttore generale e amministratore delegato Credito Valtellinese. Introduce e modera Eugenio Dal Pane, direttore editoriale di Itaca, ideatore della mostra.

La mostra, prodotta da Itaca in collaborazione con AIC – Associazione Italiana Centri Culturali e il sostegno del Gruppo bancario Credito Valtellinese, ha il patrocinio dell’Arcidiocesi di Milano, del Progetto Culturale della Cei e della Libreria Editrice Vaticana.

Il primo allestimento sarà a Seveso presso l’ex Seminario, oggi Centro Pastorale Ambrosiano, a testimonianza del lavoro di approfondimento svolto dal Decanato di Seveso sul Discorso alla città. La mostra sarà inaugurata giovedì 1 maggio e terminerà il 26 maggio; successivamente sarà allestita in altre città.

Ti potrebbero interessare anche: