«La tecnica e il senso. Oltre l’uomo?» è il tema del Convegno di studio valido anche come aggiornamento permanente di docenti della scuola di ogni ordine e grado

«La tecnica e il senso. Oltre l’uomo?» è il tema del Convegno di studio in programma martedì 24 febbraio alla Facoltà teologica dell’Italia settentrionale (via dei Cavalieri del Santo Sepolcro 3, Milano: MM2; a causa dei lavori alla stazione Lanza, scendere alle stazioni Cadorna o Moscova).

Le neuroscienze, la genetica, la bioingegneria dischiudono nuove possibilità tecniche che lambiscono il confine di ciò che è umano, prospettando una ridefinizione dei suoi confini e della sua responsabilità. È ancora proponibile e in quali termini l’istanza dell’identità personale? La necessità di oltrepassare la concezione sostanzialistica del soggetto si traduce nel suo puro e semplice superamento?

Nel rilanciare l’interrogativo “che cosa fa dell’uomo un uomo?”, si deve tener conto della rinnovata consapevolezza della solidarietà con il cosmo: l’originalità del fenomeno umano non si afferma per contrapposizione. Vi è infatti un modo di far valere le categorie di soggetto e di persona sostanzialmente oppositivo a quelle di animale e di natura, ignorando la solidarietà tra lo spirituale e il corporeo-materiale.

Muovendo da un intervento ricognitivo/diagnostico, che offra un’informazione sugli ambiti delle ricerche in corso (privilegiando il fronte delle neuroscienze), l’articolazione del Convegno prevede una discussione dei paradigmi interpretativi e delle filosofie soggiacenti, evitando la giustapposizione del discorso teologico.

L’intelligenza critica della fede non può rimanere indifferente allo sviluppo delle applicazioni tecnologiche del sapere scientifico e, proprio nel misurarsi con la questione antropologica fondamentale, si pone al servizio della comprensione dell’umano nella sua singolare dignità. Condizione precipua per offrire tale contributo è l’approfondimento dei significati che il testo biblico assegna alla “signoria” dell’uomo nel cosmo.

Il Convegno, organizzato in collaborazione con l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano, è valido come aggiornamento permanente di docenti della scuola di ogni ordine e grado. I partecipanti possono richiedere l’attestato di frequenza prima dell’inizio delle relazioni, compilando il modulo che troveranno all’ingresso. Al termine della giornata potranno ritirare l’attestato.

La partecipazione è libera.
In allegato il programma
Info: tel. 02.863181; fax: 02.72003162; info@ftis.it; www.teologiamilano.it

Ti potrebbero interessare anche: