Alle 15.30 l’Arcivescovo presiederà una Messa solenne, animata dalla Cappella musicale della Cattedrale. Attesi migliaia di ragazzi e ragazze impegnati nel servizio liturgico nelle parrocchie. Diretta su Telenova 2 e www.chiesadimilano.it

di Ylenia SPINELLI

chierichetti

Il Duomo di Milano sta per essere invaso da migliaia di chierichetti. L’occasione è il Meeting diocesano di sabato 26 aprile, alla presenza del cardinale Angelo Scola. Alle 15.30 l’Arcivescovo presiederà una Messa solenne, animata dalla Cappella musicale del Duomo, per incontrare e ringraziare tutti quei ragazzi e quelle ragazze che svolgono con impegno e dedizione il servizio all’altare, nelle diverse parrocchie ambrosiane. Il Vangelo di riferimento sarà quello della pesca miracolosa, raccontato da Giovanni, e suggerirà tanti spunti di riflessione sull’avere fiducia nel seguire Gesù.

Il Meeting è da sempre l’appuntamento più importante del Mo.Chi, il Movimento Chierichetti nato in Seminario nel 1973, di cui fanno parte tutti i gruppi chierichetti della Diocesi. «È una bella opportunità per i ragazzi di allargare lo sguardo e di sentirsi parte della stessa Chiesa locale, che ha come riferimento l’Arcivescovo», sottolinea don Alberto Colombo, direttore del Mo.Chi.

Per partecipare non è necessario iscriversi e non ci sarà un pass d’ingresso: la veste rappresenterà infatti un «segno di riconoscimento» per il personale della sicurezza della Cattedrale. L’importante è non presentarsi con valigie ingombranti o trolley.

Il Meeting rappresenta una sorta di conclusione comunitaria, davanti all’Arcivescovo, del percorso vocazionale intrapreso in questi mesi su Fiaccolina, la rivista dei chierichetti, che ha avuto come slogan la frase pronunciata da papa Francesco nell’omelia della Messa per i Cresimandi 2013, «Giocate la vita per grandi ideali, giovani». «Il servizio liturgico – commenta il direttore del Mo.Chi – è una delle tante opportunità che un ragazzo ha per spendersi per gli altri, per mettersi in gioco per Gesù, senza dimenticare il grande valore educativo e di crescita spirituale».

In questa «missione» sarebbe bello che ogni chierichetto riuscisse a coinvolgere tanti amici. A tal propositivo don Colombo invita i ministranti ad accogliere nel gruppo anche i ragazzi e le ragazze di origine straniera. «È molto importante che i chierichetti siano seguiti da adulti o adolescenti che abbiano frequentato il corso cerimonieri – aggiunge il sacerdote – per creare unità nel gruppo e per avere una figura di riferimento che si occupi dei momenti di formazione e di preghiera».

Il Meeting sarà inoltre un’occasione per rilanciare il tradizionale appuntamento estivo, ovvero la «Tre giorni chierichetti» presso la casa «La Montanina» a Pian dei Resinelli, che prenderà avvio il prossimo 9 giugno. Sono sin da ora invitati a partecipare tutti i ragazzi e le ragazze, dalla quarta elementare alla terza media, che già svolgono il servizio all’altare o che desiderano imparare a farlo. Non mancheranno infatti momenti di formazione liturgica e spirituale nella suggestiva cornice della Grigna lecchese.

Ma lo sguardo è proiettato ancor più verso il futuro: si sta già pensando al prossimo Meeting dei chierichetti che si svolgerà ad aprile 2015 a Rho, in occasione del trecentesimo anniversario di fondazione dei Missionari oblati.

Ti potrebbero interessare anche: