Redazione

Da Treviglio a Gallarate, passando per Vimercate e Ballabio: ecco qualche esempio dei festeggiamenti per il Carnevale organizzati dai Comuni lombardi che si trovano sul territorio della diocesi di Milano. In moltio casi, le Amministrazioni collaborano con gli oratori per la realizzazione di una grande festa corale, secondo i canoni della migliore tradizione ambrosiana.

di Stefania Cecchetti

Carnevale ogni festa vale. Non c’è Comune lombardo, piccolo o grande che sia, che non organizzi pubblici festeggiamenti in piazza all’insegna del travestimento e dell’allegria, spesso in collaborazione con l’oratorio. Riportiamo solo alcuni degli appuntamenti che sono previsti nelle province della diocesi.

Sull’onda del grande successo dell’edizione 2006, il Comune di Ceriano Laghetto (Mi) ripropone la sfilata di carri allegorici e maschere sul tema proposto dalla Fom per quest’anno: “Splash! Un mare di risate”. La collaborazione tra Amministrazione e oratorio contribuisce al successo che ogni anno la manifestazione raccoglie tra i cittadini, già da ora impegnati a contribuire alla riuscita della festa, anche solo preparandosi a sfilare con il proprio costume a tema. Appuntamento domenica 18 febbraio, con rinvio al 24 in caso di maltempo.

Anche a Vimercate (Mi) si punta sulla collaborazione tra Comune, oratori e associazioni per l’edizione 20007 del Carnevale. Il corteo di maschere e carri sfilerà sabato 24 febbraio, a partire dalle 14.30, per le vie del centro storico e si concluderà con una grande festa in piazza Castellana con animazioni, canti e balli.

A Lonate Ceppino (Va), domenica 18 febbraio il sindaco consegnerà le chiavi della città a “re Carnevale”, sovrano indiscusso del paese per tre giorni, durante i quali si alterneranno spettacoli di burattini, un trenino che fa il giro del paese, la sfilata delle maschere create dai bambini nelle scuole. Oltre, naturalmente, a giochi e festeggiamenti vari in oratorio.

Si svolgerà sabato 17 e domenica 18 la ventottesima edizione del Carnevale gaviratese. Sabato alle 20.30, presso l’Auditorium comunale, spettacolo con Walter Maffei, mentre domenica sfilata di carri e gruppi allegorici nel centro storico di Gavirate (Va).

Re Risotto, con la sua appariscente barba e bianca, e regina Luganeghetta sono i sovrani del Gallcarnaval, il Carnevale di Gallarate (Va) che dal vent’anni porta questo nome e che dal 1995 ha per protagonisti questi due personaggi, accompagnati da un contadino e una contadina gallaratesi in costume del Settecento. Come ogni anno, un corteo di carri a tema, aperto dai galli rosso e bianco, sfilerà per la città partecipando al “palio” che premierà il carro più bello con opere di pittori del gallaratese. La sfilata sarà colorata dagli stendardi a soggetto carnevalesco, a cura dell’Associazione Artistica Alfa, esposti sui balconi del centro storico.

Il Carnevale di Cantù (Co) èuno dei più partecipati della zona, con spettatori anche dal milanese e dalla Svizzera. Da circa vent’anni la tradizione prevede la sfilata di maschere e carri allegorici, fissata, secondo tradizione ambrosiana, nell’ultimo sabato di Carnevale. Sono coinvolti nella preparazione tutte le associazioni, i gruppi e le scuole della città ed è molto sentita la competizione tra i diversi rioni. La sfilata è preceduta da una settimana ricca di iniziative rivolte ai bambini, spettacoli teatrali e concerti.

A Erba (Co) sono già 14 i carri in preparazione, a cura di oratori e associazioni della zona. Sfileranno sabato 24 febbraio a partire dalle 14.00 da piazza del Comune, con conclusione del corteo in piazza Mercato. Al termine, esibizione di alcuni gruppi e dolci per tutti i bambini.

A Ballabio (Lc) sono previste due giornate di festeggiamenti: domenica 18, con uno spettacolo dei ragazzi dell’oratorio, e sabato 24, con la sfilata di maschere e carri allegorici. Arrivo in oratorio con merenda offerta a tutti, animazione musicale e cena in allegria.

Grande festa anche a Oggiono (Lc), per il tradizionale corteo che quest’anno giunge alla sua 43esima edizione. Ritrovo alle 14 per la sfilata, che si concluderà in piazza Manzoni.

A Treviglio (Bg), sabato 17, due trenini partiranno dalle porte storiche e faranno il giro della città, per poi confluire in piazza Garibaldi dove si terrà uno spettacolo per bambini con animazione, musica e tante maschere.

Ti potrebbero interessare anche: