Una proposta originale e diversa rispetto al classico pellegrinaggio sui luoghi santi

di Martino INCARBONE

Betlemme

Adulti e giovani a Betlemme per un campo di volontariato? Quest’anno una delle proposte estive dell’Azione Cattolica ambrosiana vuole uscire un po’ dagli schemi e propone una formula diversa rispetto al classico pellegrinaggio nella terra dove ha vissuto Gesù.

«Nel 2010 l’Ac di Milano ha organizzato un pellegrinaggio in Terra Santa, siamo andati con cinque autobus alla scoperta delle radici della fede – spiega Gianluigi Pizzi, vicepresidente diocesano di Ac -. Da quel momento ci siamo impegnati a restare in contatto con quei luoghi e soprattutto con le persone che abbiamo incontrato, e così è nata l’idea del gemellaggio. L’obiettivo è quello di vivere il tempo dell’estate come una opportunità per fare vita associativa e riscoprire nel concreto la regola spirituale dell’adulto di Azione Cattolica».

Adulti e giovani saranno impegnati in attività di volontariato: per i giovani, con gli Scout, saranno organizzate attività tipo “oratorio feriale”, molto semplificato con giochi di facile comprensione, senza particolari tematiche e con attenzione alla presenza di bambini mussulmani. La presenza di Scout locali darà continuità nei giorni interi di assenza da Betlemme. Per gli adulti invece al centro saranno i bisogni di famiglie, anziani, e con attività presso un istituto di persone disabili. Le attività di volontariato sono previste solo al mattino: nel pomeriggio si può fare formazione e spiritualità, si possono anche ritagliare delle giornate intere di uscita da Betlemme per andare a Gerusalemme passando la frontiera/muro, oppure per visitare qualche posto lontano soggiornando in altre case religiose.

I pellegrini-volontari saranno ospitati presso le Suore Francescane che faranno anche da guida e interprete sia per le attività di volontariato che per le uscite culturali e spirituali. «Ci rivolgiamo ad un gruppo di massimo 30 persone che abbiano una buona dose di spirito di adattamento e tanta voglia di condividere il tempo con le persone che incontreremo. Insomma, una esperienza che permetterà di vivere e sperimentare concretamente la realtà attuale della terra di Gesù, uscendo dai ritmi e dai percorsi classici che vengono proposti nei pellegrinaggi organizzati».

Info: segreteria@azionecattolicamilano.it

Ti potrebbero interessare anche: