Tutte le indicazioni utili circa le caratteristiche richieste e le modalità per presentare la domanda

Oratorio

Il 27 marzo chiudono le iscrizioni per i giovani che desiderano svolgere un servizio estivo di animazione con la possibilità di lavoro retribuito attraverso contratti stipulati direttamente dalle parrocchie (con indicazioni dell’Ufficio Avvocatura della Curia).

I requisiti per diventare responsabili o coordinatori di oratorio estivo, oltre all’età minima di 24 anni, sono: esperienza comprovata nell’animazione e conduzione delle attività di oratorio; adeguate referenze da parte di un sacerdote o religioso; capacità di coordinamento di un gruppo animatori; formazione educativa appropriata; lettera di accompagnamento da parte di un sacerdote o una religiosa (non necessariamente della propria parrocchia) che attesti la maturità di chi si rende disponibile.

La scelta di un servizio in un altro oratorio, durante l’Estate 2013, può, dunque, essere personale, da parte di chi, sapendo che nel proprio oratorio le forze non mancano, si offre responsabilmente e si pone al servizio degli altri; ma può essere anche una decisione presa nella comunità di educatori di un oratorio ben organizzato, che sceglie di inviare un educatore competente “in missione”, là dove manca una figura di riferimento e se ne è fatta richiesta agli organismi diocesani.

I moduli di iscrizione dei candidati e delle parrocchie richiedenti si scaricano su www.chiesadimilano.it/pgfom e, una volta compilati, si inviano via fax (02.58391350) o via mail (ragazzi@diocesi.milano.it).

Ti potrebbero interessare anche: