Redazione

L’iniziativa promossa da Caritas favorisce la solidarietà: aggiungi l’1% al costo della tua spesa, Coop ne aggiunge un ulteriore 1% e tale quota entra a far parte di un fondo per sostenere famiglie in stato di difficoltà temporanea.

Carta equa è un’iniziativa di Caritas che offre un aiuto concreto, immediato e dignitoso a chi si trova in condizione temporanea di indigenza. Chi aderisce al progetto entra in possesso di una tessera utilizzabile per i pagamenti: acquistando nei supermercati Coop, al normale costo della spesa sarà aggiunto un 1%, che entrerà in un fondo di aiuto per chi ne ha bisogno. Coop aggiungerà, di tasca propria, un ulteriore 1%. Alle persone indigenti che dimostreranno di avere i requisiti per ottenerla, sarà concessa una carta finanziata dai fondi suddetti e che permetterà loro (per un massimo di 3 mesi e con un determinato massimale di spesa), di acquistare generi alimentari e di prima necessità. Sia i “benefattori” che i “beneficiari della carta possono farne richiesta presso i centri d’ascolto parrocchiali.

Gli attributi di Carta equa:
– Solidale: calcola e aggiunge su tutti gli acquisti effettuati un contributo di solidarietà pari all’1% del valore della spesa, con la possibilità per il titolare di scegliere una percentuale maggiore.
– Conveniente: è gratuita, non prevede alcun costo di attivazione e gestione; addebita gli acquisti che effettui solo nei supermercati di Coop Lombardia, maggiorati della percentuale di solidarietà, il 10 del mese successivo.
– Semplice: non richiede l’uso di PIN, ma solo la firma del titolare; prevede un massimale mensile di 1.000,00 euro; l’estratto conto è annuale o mensile su richiesta del titolare.
– Detraibile: consente la detrazione dalle imposte del 19% dei contributi versati al fondo Conviva.

Ti potrebbero interessare anche: