Redazione

La raccolta fondi, quest’anno, vuole raggiungere gli obiettivi che normalmente la Pastorale del Lavoro persegue ed insieme sovvenzionare le due realtà che l’Ufficio famiglia ritiene bisognose di sostegno, come l’Arcivescovo suggerisce: «Auspico che si dilati sempre più il raggio delle collaborazioni effettive alle forme di solidarietà già in atto sia nel mondo del lavoro sia in quello delle famiglie».

Per la Pastorale del lavoro si continuerà a:

affrontare le situazioni di povertà generate dalla mancanza del lavoro sostenere le Cooperative di solidarietà sociale mantenere la possibilità di borse-lavoro, particolarmente importanti e spesso risolutive per l’accompagnamento e l’inserimento lavorativo di soggetti deboli

Per la Pastorale della famiglia si vuole sostenere le iniziative sorte nella nostra diocesi nella linea della pastorale familiare:
la Fondazione Camen lo sportello Anania.

Ti potrebbero interessare anche: