Redazione

…C’è desiderio di conoscere davvero l’altro senza temere la sua diversità? Conosciamo quale contributo insostituibile gli immigrati, spesso anche i clandestini, offrono quotidianamente alla vita della città? Senza il loro lavoro Milano si fermerebbe. Abbiamo bisogno di loro. E non solo della fatica, ma soprattutto di quella ricchezza che nasce dall’incontro e dal dialogo. La paura non vinca. Il timore è umano, comprensibile, ma occorre superarlo per vivere la prossimità…

Ti potrebbero interessare anche: