I fedeli ticinesi guidati dal vescovo monsignor Grampa. A loro il saluto dell'Arcivescovo


Redazione

In occasione della festa liturgica di San Carlo Borromeo, questa mattina il Duomo ha accolto 650 pellegrini della diocesi di Lugano guidati dal vescovo monsignor Giacomo Grampa, che ha presieduto la Messa.
Al tempo di San Carlo molte parrocchie dell’attuale diocesi elvetica erano parte della Chiesa ambrosiana e come tali furono visitate dal Santo Arcivescovo. Quando venne creata la diocesi di Lugano (1884), queste parrocchie ticinesi mantennero il Rito ambrosiano e in segno di comunione donarono al Duomo di Milano un calice, lo stesso che è stato utilizzato nella celebrazione odierna.
Ai fedeli ticinesi il cardinale Tettamanzi ha portato il proprio saluto e quello della Chiesa ambrosiana.

Ti potrebbero interessare anche: