Il cardinale Scola presiederà la Via Crucis in Duomo per quattro martedì fino al 24 marzo sul tema «Innalzato da terra attirerò tutti a me». Dirette tv, radio e web; associazioni, movimenti e Zone pastorali coinvolte nell’animazione delle serate. In allegato poster, lettera del Vicario generale e presentazione del sussidio

via crucis 2014

A partire dalla seconda settimana di Quaresima l’Arcivescovo, cardinale Angelo Scola, proporrà anche quest’anno, per quattro martedì, la Via Crucis in Duomo alle 21 per tutti i fedeli della Diocesi, convocati di volta in volta secondo criteri territoriali e di appartenenze a realtà ecclesiali differenti (associazioni, gruppi e movimenti). Il filo conduttore del cammino catechetico per la Quaresima 2015 sarà il tema «Innalzato da terra attirerò tutti a me (Gv 12,32)».

La crocifissione è un’estrema umiliazione – si legge nelle note alla Bibbia Cei – eppure visivamente è un’elevazione. «E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo», si legge sempre in Giovanni (3,14). E ancora: «Quando avrete innalzato il Figlio dell’uomo, allora conoscerete che Io Sono e che non faccio nulla da me stesso, ma parlo come il Padre mi ha insegnato» (Gv 8,28).

La prima Via Crucis, dal titolo «La condanna», si terrà il 3 marzo, con invito a partecipare rivolto in particolare agli ambrosiani delle Zone pastorali di Rho e Melegnano e agli appartenenti a Focolari, Acli, Rinnovamento nello Spirito Santo e Alleanza cattolica.

Il 10 marzo («Gli incontri») l’invito è per la Zona pastorale di Milano e Azione cattolica, Apostolato della preghiera, Comunità di Sant’Egidio, Scpe (Cellule parrocchiali per l’evangelizzazione).

Il 17 marzo («L’innalzamento») sono coinvolte le Zone pastorali di Lecco e Varese, Comunione e liberazione, Rinascita cristiana, Cammino neocatecumenale, Cvx (Comunità di vita cristiana).

Infine il 24 marzo («L’attrazione universale») sono chiamate a partecipare le Zone pastorali di Monza e Sesto San Giovanni, Legio Mariae, Opus Dei, Agesci, Movimento Apostolico e Legionari di Cristo. A ogni incontro il Duomo aprirà alle 20.15 per permettere, prima dell’inizio della celebrazione (alle 21), un momento di silenzio per la preghiera e la riflessione personale.

La Via Crucis sarà trasmessa in diretta dalle 21 su Telenova (sul digitale terrestre al canale 14), Radio Marconi (Fm 94.8), Radio Mater (che alla Via Crucis farà seguire un’ora circa di riflessione), www.chiesadimilano.it e Twitter. In onda anche in replica: alle 22.15 di ogni martedì su Telenova 2 (canale 664); alle 7.15 del mercoledì successivo su Telenova (canale 14); alle 21 del venerdì successivo su Telenova 2 (canale 664); alle 7.15 del sabato successivo su Telenova 2 (canale 664). Dal mercoledì successivo on line il videointervento dell’Arcivescovo su www.angeloscola.it e su www.chiesadimilano.it.

In tutte e quattro i martedì, su Radio Marconi, la Via Crucis sarà anticipata alle 20.30 da «In Cartellone edizione speciale», ascolto guidato ad alcuni brani d’organo attraverso una conversazione sui rispettivi compositori con il maestro Emanuele Vianelli, organista titolare del Duomo di Milano.

Ti potrebbero interessare anche: